Aggiornamento Emergenza Covid-19

Il decreto del Presidente del Consiglio di domenica 22 marzo, sancisce la chiusura di ogni attività produttiva che non sia strettamente necessaria, cruciale, indispensabile a garantirci beni e servizi essenziali.

La nostra azienda essendo inserita tra le categorie essenziali si sta adoperando con ingenti sforzi per rimanere operativa. Continueremo a consegnare ad aziende, ospedali, farmacie ed anche ai privati, beni di prima necessità e prodotti attinenti alle attività consentite. Sarà quindi assolutamente necessario che ci vengano affidate solo le consegne di prodotti attinenti ad attività consentite e regolarmente aperte. Questo comportamento ci permetterà di salvaguardare la salute dei nostri dipendenti, dei nostri fornitori e dei nostri clienti.

Modalità di consegna:
Al fine di limitare i rischi di contagio e mantenere le distanze, le spedizioni continueranno ad essere recapitate senza alcun obbligo di firma.

Servizio Clienti:
A causa delle attuali criticità operative, pur mettendo in campo tutte le nostre energie, i tempi di attesa telefonici del servizio clienti possono essere prolungati. Ce ne scusiamo ma contiamo sulla vostra comprensione. Vi ricordiamo che potete seguire il tracking delle vostre spedizioni nella sezione dedicata RINTRACCIA SPEDIZIONI.

Aggiornamenti sui servizi in Italia:
I ritiri e le consegne in fermo deposito, incluse le spedizioni prepagate, sono sospesi, fino a data da destinarsi. Per concordare il ritiro o la consegna del fermo deposito al domicilio del destinatario è necessario contattare la filiale BRT, DHL, SDA, GLS di riferimento.

Aggiornamenti sui servizi Estero:
Vi informiamo che a causa dell’emergenza globale, diversi governi Europei hanno adottato provvedimenti per contenere la diffusione del covid19. In particolare, in AUSTRIA, CROAZIA, FRANCIA, GERMANIA, LITUANIA, POLONIA, PORTOGALLO, SLOVACCHIA, SLOVENIA, SPAGNA, SVIZZERA, ROMANIA, ESTONIA, BELGIO. Viste le differenti modalità di riapertura è necessario verificare sempre l’apertura dei propri destinatari.

Il nostro servizio di consegna per clienti privati rimane attivo.

In linea con il nuovo regolamento di esecuzione (UE) 2020/402 del 14 marzo 2020, tutti coloro che esportano prodotti diversi da dispositivi di protezione individuale compresi nell’allegato 1, dovranno aggiornare la dichiarazione di libera esportazione riportando la dicitura “Y975 Beni diversi da quelli descritti nell’allegato I del regolamento (UE) 2020/402”. In mancanza di tale dicitura non sarà possibile procedere allo sdoganamento delle merci.

Dato il costante evolversi della situazione, vi invitiamo a consultare questa pagina per tutti gli aggiornamenti.

#IO RESTO A CASA

#LA SPESA LA PORTIAMO NOI IN 24/48 ORE

COME MISURA PER IL CONTENIMENTO DEL COVID-19